Filippo Sessa: “I fablab riportano la produzione dalle fabbriche alle persone”

L’impatto del digitale è stato significativo, forse anche devastante, in un mondo, quello artigiano, che si sta facendo contaminare grazie ai makers che hanno trovato spazio per la creatività all’interno dei FabLab, le nuove officine di lavoro condiviso in cui utilizzare stampanti 3D e nuovi macchinari capaci di creare magiche alchimie tra la combinazione di sapienti abilità manuali e uso di tecnologia innovativa. Nel corso di un incontro organizzato dalla Palestra dell’innovazione di Enzo Fierro abbiamo interecettato Filippo Sessa del FabLab Napoli, un laboratorio sperimentale aperto ad esperti e curiosi.

Angela Di Maggio
Angela Di Maggio
Giornalista freelance; Libero professionista; Pubbliche relazioni e comunicazioni
  • Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    I NOSTRI PARTNER